nanoemulsioni bitume

Didier LESUEUR
Direttore Tecnico - Probisa, Tecnologia e Costruzione

Nuria Canal Uguet
vice presidente senior di Probisa Hot Mix, Tecnologia e Costruzione

Javier Hurtado Aznar
Tecnico di laboratorio - Probisa, Tecnologia e Costruzione

Laetitia maniscalco
Assistente tecnico - Midwest Eurovia (Francia)

SOMMARIO
Questo articolo descrive una nuova applicazione delle nanotecnologie per la produzione di leganti bituminosi di ultima generazione.

Utilizzando la tecnologia nota come "elevato rapporto di fase interna" (HIPR, alta fase interna), è possibile ottenere emulsioni con diametro medio inferiore a un micron, quindi noi denominiamo loro "nanoemulsioni" Fin dalla sua dimensione delle particelle viene misurato più in nanometri a micrometri. Il metodo consente di ottenere emulsioni bituminose "come" con granulometria fine come 200 nanometri.

L'interesse della nanoemulsione è illustrata in varie applicazioni. nanoemulsioni bitume permettono di ottenere emulsioni senza fluidificante innesco ad alto potere penetrante. Inoltre, il bitume nanoemulsione ha una capacità superiore dell'involucro emulsione convenzionale, migliorando così conglomerati a freddo come il riciclaggio a freddo o malte bituminose. Infine, l'additivo nanoemulsione può essere utilizzato in una emulsione convenzionale, generando emulsioni fluide bimodali con più di 80% di bitume.

PAROLE CHIAVE: Bitume, Ligand, emulsione bituminosa, Nanoemulsione, cappotti, bituminoso Grout, Riciclaggio.

I cookie ci permettono di offrire i nostri servizi. Utilizzando i nostri servizi, l'utente accetta di utilizzare i cookie. Vedi la politica sui cookie