Spagnolo Inglese Francese Tedesco Italiano Portoghese Russian

(Traduzione automatica)

Conclusioni della conferenza sul tema "La nuova cultura delle strade"

Madrid, 8 e 9 maggio 2003
Pur continuando a costruire, impegnarsi nella gestione

Madrid, Giugno 2003.- L'infrastruttura a chiave, non solo in Spagna ma nel resto del mondo, rimane la strada. La maggior parte dei passeggeri e merci è ancora fatto da strada, con tassi molto più alti di quelli di altri mezzi di trasporto, pur non essendoci, né pubblico né privato promozione deliberata, per promuoverlo, ma anche un po ' opposizione.

Tuttavia, nonostante questo, e il Libro bianco "La politica europea dei trasporti di fronte 2010" avverte che non si può solo costruire, ma dovrebbe, sempre, per la gestione della strada; all'interno della società civile si ha la sensazione che, nel loro insieme, la strada comincia ad essere troppo costoso, non in termini economici ma anche in termini sociali, ambientali e temporali. La recente indagine completata dalla Direzione Generale di Autostrade della Comunità di Madrid utenti di strade regionali, riflette il fatto importante che il 50,2% degli intervistati concorda sul fatto che la rete regionale è sufficiente e non ha bisogno di costruire nuove strade. Il 28,2% non è d'accordo con questa affermazione e il resto non so o non risponde.

Questi incontri hanno presentato diversi modi di migliorare la gestione della strada. Il primo è quello di prendere in considerazione Urbanistica a livello regionale o nazionale, nella realizzazione delle Strade Piani e l'inclusione di infrastrutture come la spina dorsale principale di urbanistica stessa. Hanno quindi analizzato le diverse relazioni tra i cinque sistemi che occupano un territorio, vale a dire, l'alloggio, i trasporti, le infrastrutture sociali, le attività produttive e l'ambiente, e ha proposto l'attuazione di piani comuni riguardanti la cinque. E 'stato anche proposto progetti stradali performanti reticolari, per sostituire i sistemi radiocentrico esistenti attualmente nelle aree urbane di sviluppo intermedio.

Essa ha anche proposto una migliore gestione della strada controllare l'uso che si fa il cittadino, che li conduce al massimo uso possibile delle infrastrutture. A questo scopo sono stati proposti vari sistemi di controllo del flusso di traffico, il controllo dei percorsi alternativi, corsie reversibili e corsie bus-Vao, per raggiungere la capacità massima, che è sperimentalmente osservato è ottenuta con il velocità 50 Km / h. Allo stesso modo, ci sono state varie forme di pedaggio dinamico, anche i pedaggi variabili ogni volta molto breve (minuti 6 in California) a seconda della congestione delle strade.

Germania e Svizzera devono essere installati anno pedaggi prossimi per veicoli pesanti che utilizzano la rete stradale controllando il suo movimento attraverso il sistema GPS. Anche se l'Olanda è stata fissata per l'anno 2006 un sistema ancora più ambizioso, la sostituzione di tutte le tasse sulla strada di questo "pay per use" applicato a tutti i veicoli, ragioni politiche hanno scoraggiato il governo olandese ultimamente di questa soluzione come ambizioso. il nuovo sistema di London Congestion Charge è anche analizzato, anche se è ancora troppo presto per conclusioni definitive.

Un altro sistema per migliorare la gestione stradale è quello di fornire il massimo di informazioni possibile per l'utente sia diretto verso autonomamente siti meno congestionate. Il 41,5% degli intervistati dalla Direzione Generale di Autostrade della Comunità di Madrid potuto chiedere di più informazioni sulla rete, diretto principalmente ai settori nei cantieri e le condizioni della strada. Direzioni Generali di Strade e Lavori Pubblici del Governo di Navarra, Diputación Foral de Álava e Generalitat della Catalogna ha presentato i Centri di controllo integrati già operanti a Pamplona, ​​Vitoria e Vic, in cui è fornito in tempo reale tali informazioni utente e controllo attraverso i punti principali di rete in fibra ottica, così immediatamente agire su di esso, in caso di congestione, come in caso di incidenti. Il successo di questi centri di controllo integrati, che possiede anche il governo della Nuova Zelanda, come abbiamo riportato in seguito Robin Dunlop, è tale che nel primo anno in Navarra, con una popolazione di abitanti 500.000, sono stati ricevuti 400.000 chiamate da parte degli utenti.

La nuova cultura delle strade comporta anche la partecipazione in gestione attraverso indagini periodiche in diverse località in Spagna (Madrid, Alava, Andalusia, Catalogna) sono stati fatti. Anche se l'opinione generale era che l'azione che l'utente deve essere limitato alle decisioni da prendere da parte del governo, in ultima conferenza della conferenza, il presidente di transito Nuova Zelanda abbiamo commentato quanto questa tecnica è utilizzata in quel paese, per raggiungere il consenso di amministrazione-utenti di eseguire una particolare variante.

Come conseguenza delle preoccupazioni espresse dagli utenti nelle indagini della Comunità di Madrid è stato proposto, in parallelo con la dichiarazione di impatto ambientale, il requisito di una dichiarazione sulla sicurezza stradale al fine di garantire le questioni che riguardano più l'autista, che è stato unanimemente è stato riconosciuto che la sicurezza, che potrebbe anche essere presa in considerazione già in fase di progettazione.

il concetto di rischio è stato anche analizzato sulla strada e ha concluso che sappiamo ancora molto poco su come reagire conducente durante il viaggio, le loro reazioni alla qualità dei percorsi, società, paesaggi; Sarà necessario avviare con decisione nello studio dei driver antropologia. la conservazione del patrimonio, che è una rete di strade da vari partecipanti hanno discusso in dettaglio e ha concluso che una valutazione più accurata della conservazione del patrimonio, e un ulteriore sviluppo nei contratti globali di conservazione sulla base di indicatori di qualità è necessario.

Come un ospite speciale, l'ultima conferenza è stato dato da Robin Dunlop, presidente di transito in Nuova Zelanda, la Highways Agency della Nuova Zelanda che è stato operativo dal 1989. Questa Agenzia è alimentato esclusivamente da un fondo speciale, che a sua volta alimenta direttamente dalla condivisione delle imposte sul carburante e tariffe di trasporto con una gestione autonoma Agenzia pubblica, ma con un rapporto molto stretto funzionamento interno della società privato. Dunlop ha parlato della possibilità in questo contesto di politica delle risorse umane autonomi, i contratti di conservazione da indicatori di qualità 10 anno, con criteri di gestione di un immobile, preimpostato politica dei fornitori, sia di materiali e servizi di sistemi di trasporto intelligenti centralizzati in un unico centro di controllo che a sua volta fornisce le informazioni di rete nel tempo e strategie di gestione del rischio, che nel suo caso si basa principalmente sulla auscultazione continua del coefficiente di attrito trasversale reale.

Si prevede che alcuni Highway Administration nel nostro paese decide di intraprendere questa strada, i risultati, secondo le parole di Dunlop, non si può ottenere attraverso più di un bilancio autonomo finalista Autonoma Strade Agenzia.

Francisco Javier de Agueda Martin
Direttore generale delle Autostrade della Comunità di Madrid
relatore generale

Spagnolo Strada Association
Goya, 23 - 4º destro.
28001 - MADRID (Spagna)
Tel.: (34) 91 5779972
Fax: (34) 91 5766522
E-mail: Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.

I cookie ci permettono di offrire i nostri servizi. Utilizzando i nostri servizi, l'utente accetta di utilizzare i cookie. Vedi la politica sui cookie