Spagnolo Inglese Francese Tedesco Italiano Portoghese Russian

(Traduzione automatica)

Il Parlamento europeo chiede più corretto trattamento della strada

Contrariamente alla linea espressa dalla Commissione nel Libro bianco sui trasporti

Il Parlamento europeo chiede un "trattamento più corretto" della strada

Si chiede inoltre una politica di sicurezza stradale "aggressivo" e la creazione di un'Agenzia europea per la Sicurezza Stradale

Madrid, marzo 20 2002.- "E 'necessario puntare su politiche per garantire l'efficienza della strada, principale mezzo di trasporto in Europa, lo sviluppo di infrastrutture stradali in alcune regioni e di fornire maggiore sostegno finanziario per il mantenimento della rete." Con questa forza ha stabilito il Parlamento europeo per quanto riguarda le linee guida che si dovrebbe seguire la politica dei trasporti dell'UE, e ha criticato il trattamento riservato al trasporto su strada nel Libro bianco "La politica europea dei trasporti di fronte 2010: Tempo la verità ".

Tali dimostrazioni si sono verificati lo scorso marzo 5, nel corso di un incontro tra i rappresentanti della Federazione European Road (FER) -di cui fa parte la spagnola Strada Association (AEC) - ei rappresentanti del Parlamento europeo.

Per il massimo organo legislativo dell'Unione, la Commissione e il Consiglio dovrebbero prendere in considerazione le decisioni dei consumatori e degli utenti dei trasporti in Europa, la promozione di politiche realistiche in grado di soddisfare le loro richieste. Inoltre, le linee guida sulla sicurezza stradale devono essere più aggressivi e devono scommettere su "finanziamenti per i programmi efficaci (sicurezza stradale, di sicurezza del veicolo, audit preventivi e di manutenzione della rete) e non solo attraverso la promozione di misure coercitiva ".

Il Presidente del Comitato Esecutivo del FER, Aniceto Saragozza, ha espresso soddisfazione per la posizione del Parlamento, capisce che il Libro bianco "genera un sentimento di sconfitta per coloro che ritengono che, in base al merito, le strade sono diventate un pilastro fondamentale della nostra vita sociale ed economica ".

Secondo Saragozza, la politica europea non è altro che la continuazione della politica dei trasporti applicata nel XX secolo ", che è stato quello di promuovere il trasporto ferroviario e stradale sfavore, ovviando alla inefficacia assoluta dei sistemi ferroviari e pubblici monopolio europea. " A questo proposito, il Parlamento europeo ritiene "urgente" e liberalizzare monopolizzare la gestione della ferrovia nell'interesse della loro conversione in una modalità competitiva e adattato al mercato.

Spagnolo Strada Association
Goya, 23 - 4º destro.
28001 - MADRID (Spagna)
Tel.: (34) 91 5779972
E-mail: Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.

I cookie ci permettono di offrire i nostri servizi. Utilizzando i nostri servizi, l'utente accetta di utilizzare i cookie. Vedi la politica sui cookie