Spagnolo Inglese. Francese Tedesco Italiano Portoghese Russian

(Traduzione automatica)

Può essere ferroviario e marittimo modalità alternativa alla strada?

Può essere ferroviari e marittimi modalità genuino alternative alla strada?

Anche se questa domanda non può che essere, secondo la maggior parte esperti riuniti in questi giorni a Pamplona, ​​un "no" come risposta, ciò che sembra chiaro è che il trasferimento intermodale in grado di risolvere alcuni problemi specifici. Cosa fare con il problema globale rimane, in ogni caso, la grande domanda.

Pamplona, ​​Ottobre 16 2002.- La complessità della situazione attuale dei vari passaggi che attraversano i Pirenei è evidente nelle soluzioni scommettendo i maggiori responsabili per la gestione delle reti stradali nelle regioni di confine Francia spagnola, e il Ministero della pubblica stesso funziona. I CEO delle strade di Aragona, Catalogna, Navarra e Paesi Baschi, oltre al proprietario della Direzione generale presso il ministero dello Sviluppo, hanno chiarito questa mattina durante la tavola rotonda si sono svolte nel quadro della Settimana XXIV Highway.

Il problema ha molteplici aspetti. Il confine Pirenei tra Spagna e Francia è la più ermetica d'Europa, c'è un deficit storica dei rapporti tra regioni e territori su entrambi i lati del campo, determinando la causa di stagnazione socio-economico. Inoltre, il trasporto di passeggeri e merci tra la penisola iberica e il resto d'Europa costruisce una tensione che sarà esacerbata nei prossimi anni 10 o 15, un periodo in cui si prevede che tale traffico di raddoppiare.

A tutto questo si aggiunge il fatto della imminente ingresso nell'Unione Europea di dieci nuovi stati, che allontanare ulteriormente hub europeo ai paesi periferici, tra cui la Spagna.

La politica dei trasporti del nostro Paese chiaramente scommettere responsabilizzando modalità marittima e ferroviaria. Infatti, il ministero spagnolo dei Lavori pubblici ha il programma di guida più ambizioso in Europa. "Ma la realtà è che anche sifonamento alla ferrovia e cabotaggio marittimo un numero significativo di tonnellate, circa il 60% del volume di merci trasportate su strada dovrà". Ciò è stato riconosciuto Antonio Alonso Burgos, Direttore Generale di Autostrade per lo sviluppo.

Le linee fondamentali della politica del governo centrale nei Pirenei passano attraverso l'apertura Somport tunnel e la costruzione di percorso ad alta capacità Saragozza-Huesca-Jaca-Somport tunnel; l'autostrada Benabarre-Vielha-Lleida, con la costruzione di un elevato sicurezza- galleria; e Pamplona-Valcarló-Orthez autostrada, che dovrebbe servire a canalizzare gran parte del traffico attualmente in transito l'Asse Atlantico (Donostia-San Sebastián-Irun).

È proprio in questo asse dove le maggiori difficoltà nel flusso dei veicoli pesanti pongono, oggi ,. L'espansione della capacità di questo percorso (A-8 sul lato spagnolo e A-63 in francese) non è fattibile, come sottolineato Alonso Burgos ", così la soluzione migliore, almeno noi crediamo, è il modo in cui, per quattro anni, ha proiettato il governo della Navarra ".

Con una lunghezza di 130 chilometri e un budget di 1.000 milioni di euro (550 milioni sul lato spagnolo), questo lavoro sarebbe quasi che collega direttamente Madrid Parigi.

Inoltre, un altro importante questioni in sospeso nel confine dei Pirenei è Somport Tunnel. In questo momento, Aragona ha tre valichi di frontiera stradali. lungo i suoi chilometri 140 confine. Uno di primo ordine, che si trova sulla RN 330, la cui giurisdizione è il Ministero dei Lavori Pubblici e presto sarà sostituito dal tunnel di Somport, e due di secondo livello di competizione regionale, chiamato passi Portalet e Bielsa. Il denominatore comune di tutte queste è il lato francese attraversa il Parco Nazionale dei Pirenei.

Dal momento che in 1987 oltre Somport è stata inclusa tra le strade che fanno parte della comunicazione trans-Pirenei fino a quest'anno, che dovrebbe entrare in servizio, sono passati 16 anni. Durante questo tempo, il governo spagnolo è stato rigorosamente adempiendo gli impegni assunti con l'accordo firmato per la costruzione del tunnel di 1991.

Questo accordo è stato inoltre istituito l'obbligo di 184 chilometri da Saragozza fino all'ingresso del tunnel, 83 autostrada sarebbe diventato, in particolare la sezione Saragozza-Huesca-Nueno, in servizio per due anni.

Francia ha intrapreso la ristrutturazione di 85 chilometri dalla strada N-134 Pau che separa la bocca del tunnel su un lato, con un tratto di autostrada 47 chilometri da Pau-Oloron e Asap. Queste opere, che sono state incluse nel decimo piano 1989 93-francese, sono eseguite in un 40%.

Così, se il lato francese non è migliorata, il tunnel non soddisfa gli obiettivi originari e rimanere un passo del secondo ordine, con continuità in modo "standard" di entrambi i lati del confine.

In Axis Mediterraneo è un punto di Vielha tunnel molto critico; tuttavia, già hanno iniziato il lavoro per la costruzione del nuovo tunnel, che dovrebbe essere completato entro tre anni. Il resto dell'albero è prevista anche per diventare a doppia carreggiata all'interno del piano di infrastrutture del Ministero dello sviluppo, e attualmente ha già iniziato a redigere lo studio informativo della sezione di Lleida-Val d'Aran e Vielha variante e collegamento con il confine francese.

Spagnolo Strada Association
Goya, 23 - 4º destro.
28001 - MADRID (Spagna)
Tel.: (34) 91 5779972
E-mail: Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.

I cookie ci permettono di offrire i nostri servizi. Utilizzando i nostri servizi, l'utente accetta di utilizzare i cookie. Vedi la politica sui cookie