Spagnolo Inglese Francese Tedesco Italiano Portoghese Russian

(Traduzione automatica)

1926. Il Circuito Nazionale Azienda Speciale

Itinerario speciale Nazionale Circuito firmes come considerato in una nuova regio decreto 1929.Affrontare la riforma di tutta la rete stradale negli anni Venti era essenziale come impensabile. Pertanto, le richieste di miglioramento sono stati ridotti a una manciata di strade principali. Un regio decreto del 1926 stabilisce la creazione di un circuito nazionale Azienda speciale che riunisce le strade che coinvolgono grandi assi, cioè quelle che sono le popolazioni di collegamento di maggiore importanza e circuiti di valore artistico e storico. Il regio decreto richiede inoltre i consigli provinciali e locali per aiutare nella manutenzione. Tra gli altri, le misure proposte sono: l'uso di nuova impresa, la rimozione dei passaggi a livello e al miglioramento incroci, curve e pendenze.

Il National Circuit azienda speciale è stato il progetto che ha permesso di cambiare radicalmente lo stato delle nostre strade. Tanto che gli esperti che visitano il nostro paese sono stati piacevolmente sorpresi. Charles L. Freeston dice nel suo libro Le Strade della Spagna: "E 'giusto dire che il rigoroso la Spagna ha compiuto un passo da gigante nella preparazione delle sue strade e con tanta energia hanno svolto il lavoro, e con così buono senso che strade spagnole in realtà può essere considerato come il migliore del mondo ".

Esagerato o no la lode, la verità era che i miglioramenti erano visibili. Da un lato, sono stati eliminati curve pericolose, e in secondo luogo, furono sopraelevate loro bordi esterni per contrastare la forza centrifuga. E questa era una novità per i nostri vicini inglesi, e gli europei in generale, in quanto questa tecnica è stata applicata soltanto finora in pista. La velocità che potrebbe essere raggiunto con il turismo era già 65 km all'ora.

velocità limitata

trama Rettifica reffering National Circuit Azienda SpecialeCon il miglioramento delle strade, e l'evoluzione dell'auto, sempre più veloce e resistente, compare un altro problema, l'eccesso di velocità, e la sua conseguenza: le prime restrizioni. Il Codice della Strada del 1926 non stabilisce un limite specifico per automobili e motociclette ma piuttosto obbliga i loro conducenti a "rallentare e, se necessario, fermarlo quando si avvicinano animali da tiro e da sella che mostrano segni di paura. nonché quante volte è conveniente per la sicurezza delle persone e delle cose che si trovano sulle strade attraverso le quali circolano ". Tuttavia, sono fissati dei limiti per autobus e camion: tra 35 e 40 km / h per i primi e tra 30 e 35 per i camion.

Spagnolo Strada Association
Goya, 23 - 4º destro.
28001 - MADRID (Spagna)
Tel.: (34) 91 5779972
E-mail: Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.

I cookie ci permettono di offrire i nostri servizi. Utilizzando i nostri servizi, l'utente accetta di utilizzare i cookie. Vedi la politica sui cookie